Cos’è la Carta d’Identità Elettronica e come utilizzarla per accedere online e firmare

Risultato immagini per dati sulla carta d'identità elettronica
LA CARTA D’IDENTITA’ ELETTRONICA 3.0 (C.I.E.)

La Carta di Identità Elettronica (abbreviata in CIE) è un documento identificativo italiano che funzione di carta di identità. E’ una tessera magnetica con chip NFC. Su di essa sono scritte informazioni personali come:

  • Nome
  • Cognome
  • Luogo e data di Nascita
  • Sesso
  • Altezza
  • Data di Emissione e Data di Scadenza
  • Codice Fiscale
  • Residenza
  • Cittadinanza
  • Tutori(se si tratta di un minorenne)
  • NEL CASO IN CUI LA CARTA NON SIA VALIDA PER L’ESPATRIO SI TROVERA’ UNA PICCOLA DICITURA SOTTO IL VALORE DI CONTROLLO

Sono indicate poi anche altre informazioni tecniche e vari codici identificativi

Risultato immagini per dati sulla carta d'identità elettronica

Quando si parla di CIE, ci si riferisce all’ultimo modello uscito la 3.0

Questa carta grazie al chip che integra può essere utilizzata come metodo di autenticazione sui servizi della Pubblica Amministrazione. (Es. Inps, Agenzia delle Entrate, Fisconline, vari servizi offerti dalla nostra regione, ecc..)

Prima di vedere come accedere a questi servizi è necessario configurare il nostro smartphone.

Per utilizzare la nostra Carta d’Identità Elettronica dovremo disporre di:

  • Un telefono dotato di chip NFC / oppure un lettore NFC per tessere
  • La carta d’identità
  • Il pin e il puk della cartà

IN QUESTO ARTICOLO VEDREMO COME ACCEDERE CON LA CIE DA SMARTPHONE, NON VERRA’ ILLUSTRATA LA PROCEDURA DA COMPUTER TRAMITE LETTORE.

Per richiedere la Carta ci si deve rivolgere all’Ufficio Anagrafe del proprio comune, quì verranno raccolte le informazioni basilari, dovrete portare una vostra fototessera, vi verrà raccolta l’impronta digitale e una copia della firma da apporre sulla carta. L’intero processo costerà 22,21€ e alla fine vi daranno un foglio molto importante, in cui è contenuta la prima parte dei vostri codici di accesso, la seconda parte la riceverete circa una settimana dopo con l’arrivo a casa della carta. Unendo le due parti otterrete l’intero codice pin e l’intero codice puk.

ATTENZIONE: QUESTI CODICI SONO FONDAMENTALI PER L’USO DELLA CARTA ONLINE, se li avete smarriti vi basterà andare all’Ufficio Anagrafe del vostro comune e in poco tempo ve li stamperanno.

Dopo esserci accertati di aver tutto l’occorrente possiamo configurare il nostro smartphone.

Scarichiamo sul nostro dispositivo l’applicazione CieID, Pubblicata da “Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.a”

https://play.google.com/store/apps/details?id=it.ipzs.cieid&hl=it&gl=US (Questo link se hai android)

https://apps.apple.com/app/id1504644677 (Questo link se hai iOS)

Aperta l’applicazione dovremo accettare i termini iniziali

 Per abbinare la carta dovremo attivare prima l’NFC, e nel caso in cui vi appaia questa schermata dovremo consentire all’app l’accesso alla fotocamera e al sensore. 

Per proseguire dovremo inserire il codice PIN completo, e registrare la carta tramite il sensore. (Posizionate la CIE dietro il dispositivo fino a trovare il sensore per effettuare la scansione). Rimuovete eventuali Cover o qualunque altra cosa attaccata al telefono che possa bloccare o disturbare la lettura.

Quando alla fine riceveremo conferma dall’applicazione avremo completato l’abbinamento della carta. Clicchiamo su “Salva PIN”.

COME ACCEDERE AI SITI TRAMITE CIE?

Per accedere online dovremo recarci sul sito di nostro interesse, prendiamo come esempio il sito dell’INPS (https://inps.it). Clicchiamo sulla pagina di accesso all’area riservata.

PULSANTE PER ACCEDERE ALL’AREA PERSONALE myINPS

Cerchiamo come metodo di autenticazione “CIE”, e poi premiamo in basso sul pulsante “Entra con CIE”

AUTENTICAZIONE TRAMITE CIE

VI RICORDIAMO CHE PER NON FAR BLOCCARE O ANNULLARE LA RICHIESTA DI LOGIN IN CORSO NON DOVRETE AGGIORNARE LA PAGINA O TORNARE INDIETRO

Il sistema ci chiederà adesso tramite quale dispositivo vogliamo accedere, noi selezioniamo “Prosegui con Smartphone”

PROSEGUI L’IDENTIFICAZIONE CON LO SMARTPHONE

Per continuare dovremo inserire il numero della nostra Carta d’Identità Elettronica, e premere procedi.

NUMERO DI CIE

Arriviamo in fine alla schermata di Autenticazione più importante.

Dovremo aprire l’applicazione sul telefono, premere sul pulsante “SCANNERIZZA CODICE QR”, inquadrare il codice nel riquadro evidenziato in giallo n°1. Ci sarà chiesto di avvicinare la carta al telefono (proprio come per l’abbinamento) e in fine ci verrà rilasciato un codice OTP(monouso e temporaneo) da inserire nel riquadro indicato dalla freccia n°2. In fine dovremo premere su procedi.

Il sistema ci chiederà dunque se vogliamo inviare le nostre informazioni al sito che abbiamo indicato. Noi dovremo premere “Autorizza l’invio dei dati”

AUTORIZZAZIONE ALL’INVIO DEI DATI

COME FIRMARE UN DOCUMENTO CON LA CIE?

Si, è possibile firmare digitalmente un documento tramite la CIE.

Serve solo scaricare l’app CieSign

(Android: https://play.google.com/store/apps/details?id=it.ipzs.ciesign&hl=it&gl=US)

(Apple: https://apps.apple.com/it/app/ciesign/id1539026284)

Dovrete anche in questo caso (Al primo accesso)

  1. Accettare i Termini di Servizio
  2. Inserire il Pin della CIE
  3. Fornire le autorizzazione per archiviazione e NFC
  4. Registrare la Carta d’Identità Elettronica
  5. Salvare il Pin
  6. Impostare una firma grafica

Per firmare un documento dovrete invece

Aprire l’app CieSign, cliccare sul simbolo del +(più) e selezionare il documento da Firmare.

Può essere pescato o nell’archiviazione interna del dispositivo o eventualmente su Google Drive. Premendo sul tasto FIRMA potremo scegliere di firmare il documento con un pdf certificato digitale (non grafico), con un pdf certificato (grafico) oppure con un file in formato specifico (.p7m). Dovremo eventualmente posizionare, se scelta, la firma digitale. E come ultima cosa dovremo autorizzare la firma inserendo pin (o impronta digitale) ed accostando la CIE al nostro smatphone.

Sul certificato verranno riportate informazioni quali Nome, Cognome e Codice fiscale. Dopo averlo firmato potrete condividerlo e salvarlo.

Questo metodo di autenticazione è molto simile allo SPID (Servizio di Pubblica Identità Digitale), ma sono comunque presenti importanti differenze che tratteremo senz’altro in un nuovo articolo.

Post correlati

Leave a Comment