Come installare il Playstore su Windows 11 [Fix 2022]

Con il suo nuovo sistema operativo, Microsoft ha aggiunto per i suoi utenti il servizio WSL, windows subsystem for Linux, che permette di installare un sottosistema Linux su Windows 11.
Ciò permette quindi di installare anche una sorta di emulatore di Android, dato che è un Sistema Operativo basato su Linux, e quindi il Playstore.

Ecco qui tutti i passaggi:

1) Attivare la modalità sviluppatore dalle impostazioni.

2) Abilitare dalle funzionalità di windows “Sottosistema Windows per Linux”, “Piattaforma macchina virtuale” e “Piattaforma Windows Hypervisor”.

3) Dopo il riavvio del PC, visitare il seguente link di GitHub.
Una volta fatto l’accesso alla piattaforma, selezionare Fork, e poi il proprio account per duplicare il codice:

4) Andare poi su Actions > Build WSA > Run workflow e cambiare la sezione “Variants of gapps” da none a pico infine cliccare su Run workflow:

5) Dopo aver atteso circa 5 minuti, cliccare su Build WSA e tra i due files appena creati scaricare, cliccandoci sopra:
WSA-with-magisk-GApps-pico_1.8.32837.0_x64_Release-Nightly

6) Una volta scaricato il file compresso, estrarlo in una cartella a scelta (preferibilmente in c:) e lanciare con Powershell il file Install.ps1:

7) Attendere che vengano eseguite le operazioni e rispondere sempre di si alle eventuali domande.
Poi cercare e aprire Windows Subsystem for android, basta cercare android sulla ricerca di windows, attivare le spunte su “Developer mode” e “Optional diagnostic data”.

*PREMESSA*

Ogni volta che verrà avviata un app di android, l’emulatore integrato di windows rimarrà aperto in background, e occuperà circa 1,5 gb di RAM.
Se questo può risultare un problema, basta andare su Windows Subsystem for android, poi cliccare su turn off.
All’avvio del pc, android NON partirà in automatico.

Post correlati

Leave a Comment